La sostenibilità premia. L’Università di Siena al P&G Award

Un team di studenti del corso di laurea triennale in “Economia e Commercio” (Matteo Molinari, Annalisa Cinci, Daniele Frisani), del corso di laurea magistrale in Management and Governance (Sara Trenti) e in Economia e Gestione degli Intermediari finanziari (Maurizio Silenzio) dell’Università degli Studi di Siena ha recentemente partecipato al P&G Award 2014, concorso dedicato ai giovani interessati al business management, classificandosi in terza posizione su 306 gruppi partecipanti appartenenti a 42 università di svariate facoltà con un progetto incentrato sul tema della sostenibilità. Di seguito, il contributo del referente del team OVERLOADED, Matteo Molinari.

di Matteo Molinari

La sfida è stata: “How could you invert Category trend in GAMMA Supermarket Stores via a distinctive new approach on Duracell?”.
All’interno del nostro “Integrated business plan”, oltre alla parte analitica, finanziaria e logistica è stata apprezzata la shopper marketing idea: “Save your energy… reload your mind!“.

sost ita  P&GIn sostanza, per incentivare l’acquisto delle batterie e per renderlo più soddisfacente si è pensato di introdurre il concetto di sostenibilità, in linea con la Direttiva sulle batterie n° 2006/66/EC. Infatti il consumatore medio oggi è molto attento al rispetto dell’ambiente, dovuto al periodo storico che stiamo affrontando; abituato ad un riciclo di rifiuti a partire da quello domestico, riciclerà anche la pila ma lo farà in modo più veloce rispetto ad adesso. La batteria diventerà sostenibile nel momento in cui forniremo presso gli store un vincente incentivo al riciclo delle pile. Una modalità operativa potrebbe essere: il consumatore si reca allo store con le pile scariche, all’uscita del supermercato (vicino le Battery Center) “getta” le batterie scariche nella “smart recycling”, un raccoglitore elettronico che in automatico pesa le pile una volta inserite. Una volta pesate, lo scontrino indica il peso a cui correlare il buono sconto (per ex: 0,10 € di sconto per ogni 100 gr di pile esauste). In questo modo, anche per i consumatori che non sono soliti riciclare, il buono sconto costituisce non solo un incentivo al risparmio ma anche sensibilizzare il cliente ad un concetto eticamente più ampio. Chiaramente in linea con questa politica intendiamo promuovere maggiormente l’uso delle batterie ricaricabili. Abbiamo dunque costruito la nostra idea del riciclo per fidelizzare il cliente e aumentare la competitività dello store “Gamma” in una prospettiva WIN-WIN.

E’ stata un’esperienza appassionante e ricca di emozioni. Siamo molto orgogliosi di aver rappresentato la qualità del nostro Ateneo in un prestigioso Award nazionale. Secondo noi, tre sono le parole-chiave che hanno reso il nostro project work speciale: passione, team-working e sostenibilità. Oltre ai nostri professori, un ringraziamento speciale è rivolto al Rettore dell’Università degli studi di Siena, il Prof. Angelo Riccaboni, per la crescente sensibilità rivolta su questa tematica prioritaria e di portata internazionale. Non possiamo nascondere infatti che la soluzione “sostenibile” applicata alle pile (maggiore focalizzazione sulle pile ricaricabili, incentivo al riciclo delle pile, “recycling and fidelity cycle” etc.) è stata maturata dal nostro interesse verso le iniziative promosse dall’Ateneo (es: Insegnamento di Sostenibilità, Network USiena Sostenibilità, Greening USiena etc.).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...